Fonte di Sant'Eustorgio

Sorgente in grotticella che si inoltra nel ceppo. All’interno un piccolo invaso riparato da una malandata porticina.

L’acqua corrente alimentava un lavatoio – oggi purtroppo scomparso – utilizzato dagli abitanti della Rovella.

L’antico culto delle sorgenti riteneva che l’acqua raccolta nella notte di Natale fosse salvifica, almeno per gli animali domestici.

Immagini